CZstudio associati è stato fondato nel 2006 da Paolo Ceccon e Laura Zampieri per realizzare progetti e ricerche di architettura e di paesaggio a diversa scala che riguardano la trasformazione di spazi urbani complessi, parchi e spazi pubblici e privati, progetti di architettura e paesaggio per infrastrutture, mobilità e gestione delle risorse ambientali. Ogni progetto viene affrontato nella sua totalità, secondo una visione multidisciplinare che analizza la complessità degli scenari futuri.

L’attività professionale è accompagnata dalla ricerca, dall’insegnamento universitario (Padova, Venezia, Barcellona) e dalla pubblicazione di scritti di architettura e paesaggio. Tra i progetti realizzati, molti sono pubblicati in libri e riviste nazionali ed internazionali.

Lo studio fornisce i seguenti servizi di progettazione e consulenza:

progettazione architettonica e del paesaggio: preliminare, definitiva,  esecutiva, direzione artistica e direzione lavori

progettazione urbana e territoriale: pianificazione generale e attuativa, masterplan

progettazione paesaggistica delle infrastrutture energetiche e della mobilità: studi di fattibilità, via (valutazioni impatto ambientale), vinca (valutazione di incidenza ambientale), piani paesistici e ambientali

redazione di studi e ricerche afferenti i temi elencati

Progetti di suolo. I progetti sono per noi, innanzitutto, comprensione dello spazio coinvolto dalla trasformazione, non necessariamente coincidente con il luogo fisico del progetto. Gli elementi della trasformazione si possono desumere dalla geografia del territorio: acqua, terra, boschi, fiumi. In ambito urbano si misurano tra lo spazio dei quartieri residenziali e le diverse scale delle infrastrutture.

Spazi urbani. Capire come tradurre opzioni collettive in disegni di suolo e come elaborare progetti capaci di recepire modificazioni nelle fasi della loro progettazione o realizzazione per adattarli al tempo ondivago delle decisioni politiche. Questi progetti ricercano innanzitutto la congruenza della trasformazione spaziale, la facilità della sua comprensione, anche d’uso.

Dispositivi spaziali. Sono una riflessione attorno alla progettazione di dispositivi architettonici, che interagiscono con lo spazio aperto od i suoi elementi, luce, aria, acqua, li fanno propri nella loro spazialità interna. La strategia della loro costruzione partecipa al progetto degli spazi aperti e viceversa.

Dispositivi territoriali. Parliamo di progetti che lavorano alla scala del territorio e del suo paesaggio. Comportano operazioni complesse di trasformazione e si misurano con la variabilità e la trasformabilità degli elementi naturali e dei sistemi ambientali, avviando operazioni capaci di attivare circuiti di trasformazione.

Paolo Ceccon architetto, Venezia 1965

Laurea in architettura IUAV, Venezia e, in seguito, studi di progettazione urbana all’ETSA di Barcelona, Universitat Politecnica de Catalunya (ES).

Dal 2017 è professore del MAP Master Arquitectura de Pajsaje (UPC, ETSAB – Barcelona). Dal 2014 al 2017 è visiting professor di Progettazione architettonica e urbana all’Università degli Studi di Padova, facoltà di Ingegneria, Dipartimento ICEA. Dal 2005 al 2013 è stato visiting professor di Progettazione architettonica alla laurea specialistica in Architettura del Paesaggio all’Università IUAV di Venezia. Nel 2015-2011-2009 è stato visiting professor all’International Intensive Course presso il ‘Master Arquitectura de Paisaje’ di  Barcellona (ES).

Coniuga l’attività professionale nel campo della progettazione urbana e del paesaggio con la ricerca e l’insegnamento universitario, sviluppando progetti e studi a diverse scale che coniugano strategie urbane e progetti complessi di architettura, infrastrutture antropiche e paesaggio.

Laura Zampieri architetto, San Vito al Tagliamento (PN) 1963

Laurea in architettura IUAV, Venezia

Dal 2005 insegna Progettazione del Paesaggio alla laurea specialistica in Architettura del Paesaggio e, attualmente, al Dipartimento di Culture del Progetto dell’Università IUAV di Venezia. Professore del Master di Arquitectura del Paisaje’ (UPC, ACMA Milano – Barcelona) e del Master di Architettura del Paesaggio e del giardino’ (IUAV, Venice). E’ stata Visiting Professor di Progettazione del Paesaggio presso: Università of Udine, Facoltà di Ingegneria, (2004-2013), Università di Trento, Facoltà di Ingegneria, (2005-2011), Universitat Politecnica de Catalunya UPC, Master of Architecture of Paisaje, Barcelona, Spain (2015, 2012, 2009) e Graduat Superior en Paisatgisme (2003), Università di Ferrara, Master in Landscape Design and environmental regeneration (2003).

Coniuga l’attività professionale con la ricerca e l’insegnamento universitario, sviluppando progetti, studi, ricerche e consulenze nel campo del paesaggio legati a infrastrutture di mobilità, alla gestione ambientale e alle risorse rinnovabili, in contesti sensibili che richiedono grande attenzione e in aree urbane di grande complessità.